News — 07 ottobre 2014

Gli uomini della Duomo nelle figure di Pietrangeli e Vito avvistano il capannone dove i Ragno si sono radunati per riscuotere le quote delle sale gioco.

Comincia così la quinta puntata della fiction Squadra Antimafia 6 andata in onda ieri sera 6 settembre.

Rosy Abate comincia a ricordare frammenti della sua vita passata.

rosy abate

I Ragno vengono assaliti dai Rizzo; ne segue una sparatoria in cui gli uomini della Duomo riescono a catturare Bernardo Avola, il braccio destro di Calogero Rizzo.

Il capo di Crisalide non è molto contento della nuova collaborazione tra De Silva e i Rizzo.

De Silva con un lavoro di alta precisione uccide Bernardo Avola mentre Lara e Francesca lo stanno trasportando in carcere per interrogarlo.

Angelino non si da pace per la morte di uno dei ragazzi dei Rizzo ucciso per mano sua.

La moglie di Nicola Ragno riceve per posta i documenti dell’autopsia di suo marito e mostra a Rachele Ragno come si parli di graffi per mano femminile indicati da uno smalto color rosso.

Rachele Ragno comincia a nutrire sospetti su Veronica Colombo.

Calcaterra si mette sulle tracce di Arceri perchè non è convinto che Crisalide sia finita con la morte di Pulvirenti. Raggiunge quindi la palestra dove l’uomo si allenava sotto le mentite spoglie di Lopez e nel suo armadietto trova una simcard. Quest’ultima rivela l’identità di De Silva e due chiamate ad una certa Rita D’Amico, madre del figlio di Arceri. Dal colloquio con la donna Calcaterra scopre così che Arceri, ancora latitante, tutti i giorni si reca di nascosto a vedere il figlio mentre gioca in un parco. Lo incontra ma poi si lascia convincere a lasciarlo andare per non compromettere le sorti della sua famiglia.

Calcaterra apprende dalla dottoressa Ferretti che Rosy Abate deve tornare in carcere ; per evitarlo dovrebbe fornire informazioni importanti.

Don Carmine Spinone si sente male in carcere e riceve la visita di Rosy Abate, figlia di un suo grande amico dei tempi passati. Don Carmine non sa che Rosy è d’accordo con la polizia e si lascia convincere a fuggire insieme a lei. I due si rifugiano in una grande villa in riva al mare appartenuta a Spinone.

Gli uomini della Duomo li osservano a distanza. Don carmine si allontana per incontrarsi con Ettore Ragno e lascia Rosy Abate sotto la custodia di Angelino.

Gli uomini della Duomo seguono la macchina di Don Carmine. Quest’ultimo riferisce ad Ettore Ragno di avere promesso Rosy Abate il corpo di Veronica Colombo.

Ettore intuisce che l’Abate è d’accordo con la polizia: ne segue una sparatoria nel quale Ettore rimane ferito ad una spalla.

Veronica Colombo rimane uccisa durante un’esplosione

Dopo essersi fatto medicare Ettore si reca ad un summit con i Rizzo. La Duomo dopo aver intercettato una telefonata di Angelino scopre che il luogo del summit è il ristorante Luna Rossa che si trova in riva al mare.

Purtroppo il ristorante coinvolto in un agguato da parte dei Rizzo viene fatto esplodere con all’interno il corpo di Veronica Colombo.

veronica colombo

Don Basile uccide Tano Rizzo e Calcaterra capisce che dietro i suoi movimenti si cela De Silva.

Rosy Abate entra nel piano di protezione.

Carmela Ragno piange la morte del figlio Angelino avvenuta proprio per mano di Vito.

Lara Colombo accusa Calcaterra di essere responsabile della morte della sorella.

Condividi

Sull'Autore:

Karen Benedetti
Karen Benedetti

(0) Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php