Cinema & Spettacolo — 27 agosto 2014

E’ stato l’arrivo del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano sulla laguna a dare il via questa mattina alla 71° edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

Per la sezione Venezia concorrono 20 film a partire da Birdman che sarà proiettato subito dopo la cerimonia di apertura.

Biennale di Venezia

Con una spesa di ben 6 milioni di dollari la Sala Darsena del Lido di Venezia collocata a ridosso del Palazzo del Cinema è stata completamente ristrutturata. Il retyling degli interni ha utilizzato materiali innovativi per la prima volta inseriti in una sala cinematografica. Per l’occasione è stata rifatta anche tutta la gradinata, sono state aggiunte nuove poltrone e tutti gli impianti tecnologici sono stati migliorati e revisionati.

La manifestazione che comprende in tutto 55 lungometraggi si concluderà il 6 settembre.

Il presidente della sezione principale Venezia 71 è il musicista e autore di colonne sonore Alexandre Desplat.

Gli altri giurati sono: Joan Chen, Philip Groning, Jessica Hausner,Jhumpa Lahiri, SAndy Powell, Tim Roth, Elia Suleiman e Carlo Verdone. Saranno proprio loro ad assegnare i premi della manifestazione presieduti dalla madrina Luisa Ranieri.

I film italiani in gara sono tre : Il giovane favoloso di Elio Martone, Anime Nere di Francesco Munzi e Hungry hearts di Saverio Costanzo.

Il paese più rappresentato è invece la Francia presente con quattro lungometraggi.

Grandi obiettivi per il Presidente della Biennale Paolo Baratta

 

Paolo Baratta

Insomma una bella manifestazione quest’anno che tuttavia si scontra con i problemi di ordinaria amministrazione caratteristici della città di Venezia. L’obiettivo del presidente della Biennale Paolo Baratta è proprio quello di trovare una conciliazione tra il flusso di turisti che invadono ogni giorno Venezia e manifestazioni importanti come quello della Biennale.

Condividi

Sull'Autore:

Karen Benedetti
Karen Benedetti

(0) Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php