News — 10 Dicembre 2013

Su Marte ingredienti di vita. A confermarlo il piccolo robot-Curiosity della Nasa, da tempo famelico esploratore del territorio marziano. All’interno di una depressione di cinque metri di profondità, nelle vicinanze del cratere Gale, l’esploratore robotico avrebbe trovato cospicue tracce d’acqua ed una quantità di elementi chiave, quali idrogeno, azoto, zolfo, carbonio, fosforo, tale da far ipotizzare un ambiente decisamente favorevole alla vita, molto simile a quello che si trovava sulla Terra all’epoca dei primi microrganismi e della conformazione dell’atmosfera.

scoperta vita marte

Vita Marziana

La presenza di questi elementi chimici, risale a circa 3,6 miliardi di anni fa, un tempo relativamente lontano, ma che riesce, tuttavia a raccontare la storia di un lago, con acque fresche e dal ph relativamente neutro, all’interno del quale è possibile che si siano sviluppate forme microrganiche. Secondo gli studi italiani, la conformazione del lago marziano, sarebbe molto simile al nostro Trasimeno. Nessuna traccia di vita vera e propria, ma la presenza di elementi chimici che avrebbero potuto generarla, imprigionati nelle rocce sedimentarie del cratere Gale.

Una storia che va avanti da molto ormai, quella della presenza di vita su Marte, nata nel lontano 1997, supportata da centinaia di studi, di esplorazioni e che finalmente ha trovato le sue conferme, presentate ufficialmente in questi giorni a San Francisco nell’Unione dei Geofisici Americani. Se vogliamo anche una storia di speranza, perchè se Marte ha ospitato la vita in passato, significa che dispone delle condizioni favorevoli per ospitarla anche in futuro. Infatti le spedizioni non si fermano. Fra cinque anni dovrebbe essere pronta la nostra, quella europea: Exomars, un progetto che prevede il posizionamento di due veicoli di superficie che potrebbero evidenziare altre situazioni analoghe e portare a nuove scoperte.

Condividi

Sull'Autore:

(0) Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php