Sport — 13 luglio 2015

La 102esima edizione del Tour de France viene scossa oggi dalla notizia del ritiro del ciclista Ivan Basso.

ivan basso

 

 

 

 

 

Il 37 enne ha infatti annunciato di dover sospendere la gara a causa di un tumore al testicolo sinistro.

Tutto sembra aver avuto inizio dopo la caduta avvenuta durante la quinta tappa. Il ciclista ha avvertito subito un forte dolore ed è stato sottoposto poi a tutti gli accertamenti del caso.

La TAC ha evidenziato la presenza di cellule tumorali nel testicolo sinistro ed ha costretto Basso a sospendere l’attività fisica e a sottoporsi con urgenza ad un intervento chirurgico che si terrà nella giornata di domani.

Il ciclista non sembra aver perduto il suo spirito combattivo incoraggiato anche dai numerosi messaggi postati su Twitter.

Soprannominato Ivan il terribile Basso ha vinto due volte il Giro d’Italia nel 2006 e nel 2010 dimostrando di essere un grande professionista.

Le sue caratteristiche sono quelle di passista-scalatore e di un grande corridore che ha conquistato importanti risultati già nelle categorie giovanili, agli esordi della sua carriera.

2006 : lo scandalo e l’operazione Operacion Puerto

Anche la prima vittoria al Giro d’Italia è stata raggiunta con grande fatica e dopo lo scandalo scoppiato in Spagna nel giugno 2006 relativo all’operazione soprannominata Operacion Puerto.

ivan basso

 

 

 

 

 

Basso sarà il primo ciclista italiano a confessare l”utilizzo di sostanze dopanti e a decidere di collaborare con la procura antidoping del CONI.

Dopo una squalifica di due anni tuttavia Basso riparte alla grande e partecipa a diversi tour fino ad arrivare all’annuncio di oggi.

Nel 2006 Basso aveva dichiarato “E’ da quando sono professionista che vivo sotto esame. Ma capisco da solo se ho fatto bene oppure no. Il giudizio altrui diventa così meno importante.”

Gran parte della sua storia ha dato poi vita ad una biografia pubblicata nel giugno 2011 e scritta in collaborazione con il giornalista Francesco Caielli.

Condividi

Sull'Autore:

Karen Benedetti
Karen Benedetti

(0) Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php