Web & Hi Tech — 12 agosto 2015

Grande rinnovamento strutturale per Google che crea una Holding finanziaria, Alphabet, per gestire meglio le sue svariate attività che vanno dal motore di ricerca e pubblicità online di cui è leader ad Android, passando per il progetto di auto senza pilota e tante altre attività come la la robotica.

Allo stesso tempo il co-fondatore di Google Larry Page, cede il trono di CEO o AD dell’azienda al rampante Sundar Pichai, un geniale ingegnere indiano di solo 43 anni.

google ceo sundar pichai

Sundar Pichai Nuovo CEO Google

Perché Google si rinnova in modo così netto e strutturale?

Il Futuro di Google con Sundar Pichai nuovo CEO dopo Larry Page

Gli analisti spiegano che Sundar Pichai aveva avuto una offerta come CEO di Twitter e che gli CDA di Google probabilmente gli ha offerto la sua carica più prestigiosa per farlo rimanere nell’azienda o forse per non farlo andare ad arricchire una spietata concorrenza.

La scelta di creare una nuova holding si inquadra in un bisogno di gestire in modo armonico le tante attività di business di Google, lasciando, al tempo stesso, la loro indipendenza di sviluppo.

azioni google

2 anni di azioni Google

Gli investimenti dell’azienda di Mountain View, in questi ultimi anni, sono stati ingenti: dall’acquisizione e poi vendita con svalutazione della Motorola, al proficuo investimento su YouTube del lontano 2007, dai miliardi di dollari investiti nella robotica e nel mobile all’ambizioso progetto della driveless car (l’auto che guida da sola). Alcuni progetti su cui ha speso miliardi di dollari si sono poi arenati; tra questi i Google Glass.

In parole povere, Google sta cercando il grande salto, visto che nel mondo delle pubblicità online di cui è leader, non può che perdere fette di mercato e guadagni; il salto verso la creazione di prodotti commerciali di alta innovazione e di un impatto commerciale globale. Quello che Steve Jobs, negli ultimi anni della sua vita, fece con la Apple, grazie all’Ipod, iPhone, iPad, iMac ed iTunes.

Condividi

Sull'Autore:

(0) Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php